Dal 1° luglio non sarà più consentito accendere un fuoco, grigliare cibo o fare un barbecue, al di fuori delle aree autorizzate, nei Laghi Curiel di Campogalliano. Nei prossimi giorni i tecnici provvederanno alla rimozione di bracieri e griglie, mentre nelle domeniche 10, 17 e 24 giugno i volontari delle GEV (Guardie Ecologiche Volontarie) effettueranno un volantinaggio informativo.

Le ragioni  della sindaca 

La decisione della sindaca Paola Guerzoni   è spiegata in una nota stampa: “sono di diversi ordini. Un tema legato alla sicurezza, perché la cottura sul posto del cibo, con l’accensione di fuochi o l’alimentazione di braci, costituisce un pericolo per la salvaguardia dell’ambiente – con un accresciuto rischio incendi nella stagione estiva, particolarmente secca – e può pregiudicare la salute e l’incolumità pubblica”.


Ma non è finita qui: “C‘è poi un tema di decoro e di vivibilità complessiva dell’area verde. L’alta concentrazione di persone, magari legittimamente appassionate di cucina alla brace, sfocia sovente in comportamenti che inibiscono il legittimo diritto di altre persone a trascorrere una giornata di serenità in un accogliente ambiente naturale. Infine l’ordinanza si inserisce in un piano complessivo di riqualificazione che prevede, nelle prossime settimane, l’installazione di nuovi arredi: panchine, tavoli, cestoni e una bacheca informativa all’ingresso.Tutto questo per rendere più accogliente e sicura un’area molto amata e frequentata”

Permangono accessibili le aree autorizzate per i picnic, anch’esse interessate da interventi migliorativi.
Dopo l’estate uscirà un bando per la gestione complessiva e la valorizzazione di una parte dell’area dei laghi, comprensiva di un progetto di comunicazione e marketing territoriale, dell’individuazione di iniziative e animazioni, nonché della manutenzione del verde ed accessibilità.

ATTENZIONE ALLE MULTE: DA 50 A 300 EURO

Dal 1° luglio scatteranno anche le multe. Chiunque violi le disposizioni riceverà una sanzione amministrativa da 50 a 300 euro.