Le prime parole del neo-sottosegretario alle Infrastrutture Michele Dell’Orco – non proprio a favore come già in precedenza come abbiamo ricordato ieri –  stanno provocando le reazioni del Pd. Il partito che prima ancora della promozione dell’ex deputato pentastellato al governo aveva chiesto di non bloccare la Bretella Campogalliano-Sassuolo e la Cispadana.

 

Oggi ha preso carta e penna il senatore modenese del Pd Edoardo Patriarca, per rispondere alle prime dichiarazioni del neo-sottosegretario e ribadire l’importanza strategica per il territorio modenese di opere come la Bretella e la Cispadana. 

Ecco la sua dichiarazione

“La Bretella Campogalliano-Sassuolo e la Cispadana sono infrastrutture necessarie, già finanziate, la cui attuazione non è più rinviabile, attese da anni dal territorio, soprattutto da un tessuto economico-produttivo che deve poter contare, per rimanere competitivo, su una viabilità adeguata.

Avere un referente a Roma modenese, come accade ora per il sottosegretario Dell’Orco, dovrebbe essere un potenziale vantaggio, se non altro perché conosce il territorio e quelli che sono i problemi sollevati, a più riprese, e per lungo tempo, dagli imprenditori, grandi e piccoli, dell’area. Pensare di cambiare i progetti, come sembra prospettare nelle prime interviste il sottosegretario, significa in concreto posporre di anni la realizzazione pratica delle infrastrutture.

L’area del modenese ha già atteso abbastanza: ora che ci sono tutte le condizioni per partire, occorre favorire e velocizzare l’apertura dei cantieri, non frapporre nuovi ostacoli”.