E’ stata una giornata lunga ed emozionante quella di martedì all’ippodromo Ghirlandina. Prima il regolare via al convegno con le tre corse iniziali poi, intorno alle 17.15, l’arrivo di un violentissimo acquazzone ha messo in dubbio il prosieguo della giornata ippica.

Ma la buona tenuta della pista e le ripetute prove dell’autostart, che ha simulato la partenza lanciata, hanno dato esito positivo per la continuazione del pomeriggio di corse e così, dopo l’interruzione di circa un’ora, l’attività è ripresa.

Il momento clou del convegno era ovviamente la disputa della corsa tris, quartè, quinè nazionali, che è andata in scena alle 19 circa. Dopo un emozionante duello in dirittura d’arrivo, è emerso Unno del Duomo, che a media di 1.13.6. ha piegato sul traguardo il co-favorito Perkins Grif mentre Simpaty Trio ha chiuso al terzo posto.

Enrico Bellei era una maschera di fango in premiazione ma ha raccontato in breve come la corsa sia stata combattuta e incerta fino all’epilogo. Il quarto posto è andato a Lotar Bi ma il quinto dell’outsider Uftedmar ha fatto lievitare la quota della scommessa quintè a oltre 7900 euro. Più popolari invece la tris, intorno ai 130 euro e la quartè, intorno ai 260.

Enrico Bellei è stato il vero mattatore del convegno firmando tre vittorie. Oltre alla Tris infatti, si è affermato con Voilà Buio e con Ribot Zs. Ha fatto al sua figura anche Alessandro Gocciadoro, che si è imposto due volte nel pomeriggio, rispettivamente con Ring Ok e Zef mentre la corsa gentlemen è stata appannaggio del solito Filippo Monti.

Giulio Luppi

IL VIDEO CON L’INTERVISTA  A BELLEI E LA GARA