Catia Pedrini: “E’ una enorme gioia annunciare l’arrivo di Velasco. Julio, sarà bello sognare tutti insieme”

Finalmente la svolta. Non un nome da verificare, ma una certezza. il nuovo allenatore del Modena Volley è Julio Velasco . Leggiamo la nota della società firmata dal Presidente Catia Pedrini: “Ora che Julio Velasco ha ufficializzato la sua posizione con la Federazione Argentina posso condividere con tutti voi la mia enorme gioia. Ho sempre pensato che nello sport, come nella vita, non si possa vivere soltanto di ricordi. Per questo, non è stato il rispetto di una Memoria straordinaria a spingermi a scegliere Julio Velasco per la guida tecnica di Modena Volley. No! Ho voluto Julio, l’uomo che ha cambiato la storia della nostra disciplina, a Modena in Italia e nel mondo, perché lo considero una straordinaria promessa di Futuro. Con la maiuscola.

Chi mi conosce sa che abbiamo attraversato un periodo difficile, per usare un eufemismo. Ripartire con Velasco significa puntare non solo sulla tradizione, ma su una cultura che è amore per la pallavolo.

Sono certa che la nostra gente condivide il sentimento che anima la mia voglia di un avvenire felice. Grazie Julio, sarà bello sognare tutti insieme”.

Catia Pedrini

Presidente Modena Volley

Pillole biografiche su Velasco

È stato commissario tecnico della Nazionale italiana di pallavolo maschile dal 1989 al 1996, e della Nazionale italiana femminile dal 1997 al 1998. È noto per aver ottenuto grandi successi con la prima nei primi anni novanta, con quella che è stata chiamata la generazione di fenomeni. È cittadino italiano dal 1991. Nel 1983, scoperto da Giuseppe Cormio, giovane Direttore Sportivo, si trasferisce in Italia, per allenare la Latte Tre Valli Jesi in A2.

Nel 1985 passa alla Pallavolo Modena. Qui incontra, ancora giovani, alcuni dei giocatori che segneranno la storia del volley nel decennio seguente: Luca Cantagalli, Lorenzo Bernardi e Andrea Lucchetta, cui si aggiungerà l’anno successivo il palleggiatore Fabio Vullo. Insieme al più esperto Franco Bertoli, formeranno l’ossatura di una squadra capace di riportare lo scudetto a Modena e di vincerlo per quattro stagioni consecutive, fino al 1989.

Nel 2003 rientra nel campionato italiano, trascinando la Coprasystel Piacenza alla finale scudetto, persa contro la Sisley Treviso. Nel 2004 torna a Modena dopo quindici anni. Dopo due stagioni con risultati altalenanti, nel 2006 passa alla Acqua Paradiso Gabeca Montichiari dove concluderà la stagione al nono posto. Nella stagione 2007-2008 ha conquistato con la squadra bresciana i play-off scudetto, traguardo che alla società Gabeca mancava da 5 stagioni.